ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Schema di contratto t…disposto il documento


Schema di contratto tipo per lavori privati: la Struttura Tecnica di Missione ha predisposto il documento

  • Enti
  • Imprese
  • Tecnici
di REdazione - 02/02/2011

Lo schema di contratto-tipo è stato predisposto dalla Struttura Tecnica di Missione, in collaborazione con il Comitato di Coordinamento per l’Alta Sorveglianza delle Grandi Opere, sotto il coordinamento del Prefetto di L’Aquila e sentite le parti economiche.

Il contratto sopraindicato è stato elaborato in ottemperanza all’esigenza di omogeneità dei controlli antimafia da perseguirsi e realizzarsi nell’ambito degli interventi di riparazione/ricostruzione degli immobili danneggiati dagli eventi sismici, quale emerge dalle disposizioni normative in materia di tracciamento per finalità antimafia contenute nella legge n. 136/2010 e s.m.i., nonché nelle linee guida indicate dallo stesso Comitato di Coordinamento per l’Alta Sorveglianza delle Grandi Opere del 31/12/2010.

In particolare, il suddetto schema si propone quale utile strumento a disposizione dei soggetti coinvolti nell’esecuzione dei lavori sopraindicati, al fine di, da un lato, garantire la corretta esecuzione dei lavori stessi e consentire ai soggetti privati di rientrare nelle proprie abitazioni in condizioni di sicurezza prescritte nelle varie OO.PP.CC.MM., dall’altro, tutelare i committenti privati beneficiari delle provvidenze pubbliche in quanto soggetti non esperti in materia.

Si sottolinea, altresì, che il presente contratto è puramente facoltativo ed è, quindi, fatta salva la possibilità delle parti di utilizzare un differente modello contrattuale nel rispetto delle diposizioni normative contenute nel Codice Civile e nella legge n. 136/2010 e s.m.i..

Lo schema di contratto-tipo è stato elaborato tenendo conto della circostanza che i lavori di riparazione/ricostruzione in questione vengono affidati direttamente all’impresa e computati sulla base del prezziario regionale dei lavori pubblici, senza alcun ribasso, tenuto conto che i contributi di cui all’art. 3, comma 1, lett. a), e) ed e-bis) del d.l. n. 39/09 conv. dalla legge n. 77/09, destinati alla ricostruzione/riparazione in parola sono concessi a titolo di indennizzo e non già di contributo e, pertanto, i privati beneficiari sono esonerati dall’obbligo di espletare procedure ad evidenza pubblica.

In ultimo, allo scopo di salvaguardare le stesse esigenze dei committenti privati, nonché la professionalità e le competenze delle imprese che operano nel settore, è auspicabile che i privati facciano opportunamente riferimento agli indici quali-quantitativi (“rating”) delle imprese nella valutazione delle medesime che intendano accedere alla procedura di assegnazione dei lavori in questione.

Schema di contratto tipo (formato PDF)

Schema di contratto tipo (Formato RTF)