ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Ricostruzione: costi …oltre 212 mln di euro


Ricostruzione: costi filiera; Chiodi, grazie a controlli non ammessi a contributo oltre 212 mln di euro

  • Tecnici
  • Giornalisti
di Ricostruzione - 17/01/2012

Non spetta alle strutture commissariali retribuire il personale Fintecna

«Non compete alle strutture commissariali retribuire il personale di Fintecna, di Reluis né tantomeno di Cineas». È la risposta del Commissario delegato per la Ricostruzione, Gianni Chiodi, al Consigliere regionale, Carlo Costantini. I soggetti della cosiddetta filiera hanno stipulato con Bertolaso, allora Commissario per la Ricostruzione, una convenzione che prevede un corrispettivo “a corpo”. Tali convenzioni sono state prorogate successivamente dal Commissario Chiodi, confermando la medesima modalità.

«Ciò che mi interessa - continua Chiodi - è comunque la validità dei controlli posti in essere dalla cosiddetta “filiera”. Basti pensare che, dai dati di gennaio di quest’anno, l’attività di Cineas (che effettua controlli di natura economica sulle pratiche presentate), contro un costo complessivo di  4,4 milioni, ha consentito di recuperare 212,5 milioni di euro, relativi a importi richiesti ma considerati non dovuti. Se Costantini dovesse continuare a ritenere che, nonostante i dati appena illustrati, la filiera sia da considerare ‘spendacciona’ e ‘lenta’ sarebbe questione assai curiosa detta da un esponente di un partito sedicente difensore della moralità». 

TAG: Fintecna