ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Ricostruzione: Marche…della chiesa di Onna


Ricostruzione: Marchetti, pronto il 2° progetto della chiesa di Onna

  • Cittadini
  • Enti
  • Giornalisti
di Redazione - 16/11/2011

Prevale il recupero conservativo tradizionale; vagliata anche l’ipotesi degli isolatori sismici.

La prossima settimana il vice Commissario per la tutela dei beni culturali, Luciano Marchetti, trasmetterà un nuovo progetto di recupero statico della Chiesa di San Pietro Apostolo di Onna  alla Curia diocesana dell’Aquila per la sua approvazione definitiva. Già lo scorso luglio era stata presentata, ma non accolta, un’ipotesi progettuale di tipo innovativo per la ricostruzione della chiesa di Onna, che prevedeva l’utilizzo di isolatori sismici, utilizzati in pochissime altre occasioni in Italia su un Bene Culturale, in grado di garantire massimi livelli di sicurezza.  Dopo l’approvazione da parte della Curia di questa seconda ipotesi di recupero, più tradizionalista, si terrà un incontro pubblico con i cittadini della frazione aquilana ed entro la prima decade di dicembre ci sarà la consegna ufficiale del progetto all’ambasciata tedesca e  quindi l’avvio delle procedure di gara.

Il nuovo progetto di recupero, di tipo conservativo, è volto a preservare i ‘resti’ della parte più antica dell’edifico ecclesiastico, conferendo allo stesso tempo adeguati livelli di sicurezza all’intero aggregato, che comprende anche la casa parrocchiale, la congrega, e l’ex ufficio postale di Onna. L’attenzione maggiore è stata dedicata al recupero della parete nord e della facciata della chiesa, molto danneggiate e interessate da crolli parziali,  ma recanti le testimonianze più importanti dal punto di vista storico-artistico. Si prevede per tali pareti il massimo grado possibile di miglioramento, adottando tutte le misure previste dall’approccio tradizionale, come raccomandato anche dalla Commissione Arte Sacra della Curia.