ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Ricostruzione: Marche…patrimonio culturale


Ricostruzione: Marchetti, nuove tecnologie per preservare il patrimonio culturale

  • Imprese
  • Giornalisti
di Redazione - 08/11/2011

Il  Vice Commissario interviene al progetto “Up-Sollevamento in corso"  

«Il restauro del patrimonio culturale deve tener conto delle caratteristiche strutturali dell’edificio. Le nuove tecnologie, come quella presentata oggi, che garantiscono l’isolamento sismico su un edificio esistente, senza quindi trasformarlo, sono una novità assoluta, che permette inoltre di conservare l’ambiente e il territorio in cui viviamo». Così il Vice Commissario delegato per la tutela dei Beni Culturali, Luciano Marchetti, è intervenuto oggi al progetto "Up-Sollevamento in corso", che si svolge all’Aquila dal 5 al 10 novembre per promuovere la cultura della sicurezza e della prevenzione antisismica. Durante la manifestazione è stato sollevato un edificio di sei piani, danneggiato dal sisma, dal peso di 2.200 tonnellate, per consentire l'inserimento di isolatori sismici. Il cantiere in Via Rauco 10 è stato aperto alla città per dare l'opportunità ai cittadini e agli studenti di vedere da vicino e verificare gli effetti di un’applicazione per la protezione e la prevenzione antisismica. «Per la ricostruzione del patrimonio culturale è necessario garantire l’isolamento sismico senza snaturare l’edificio, senza fargli perdere l’autenticità. Il sistema tradizionale spesso non dà buoni risultati,  - ha precisato Marchetti - mentre con le nuove soluzioni tecnologiche è possibile preservare l’autenticità dell’edificio rendendolo antisismico». Il Vice Commissario, che è intervenuto dopo il Segretario della Presidenza della Camera dei Deputati, Renzo Lusetti, ha inoltre ricordato che la Camera ha finanziato il restauro del palazzetto dei Nobili, un lavoro che sarà concluso a breve.

Alla manifestazione hanno partecipato anche il presidente del Consiglio Regionale d'Abruzzo, Nazario Pagano, il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, l’attrice Maria Grazia Cucinotta, Pierpaolo Visioni della Fondazione "6 aprile per la vita onlus” e il presidente di Consta Spa, Graziano Debellini, che hanno organizzato l’evento.