ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Ricostruzione: Chiodi…l'impegno del Governo


Ricostruzione: Chiodi, la presenza di Letta all'Aquila testimonia l'impegno del Governo

  • Cittadini
  • Enti
  • Giornalisti
di Redazione - 24/03/2011

E’ tornato all’Aquila il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta, per ribadire l’impegno del Governo sulla ricostruzione dell’Aquila e per monitorare lo stato dell’arte degli interventi già posti in essere dalle amministrazioni coinvolte in questo difficile processo. La promessa fatta il 3 febbraio scorso è stata mantenuta e oggi il sottosegretario di Stato partecipa nuovamente al tavolo degli Enti sulla Ricostruzione coordinato dal Commissario Vicario, Antonio Cicchetti, insieme con il Commissario delegato per la Ricostruzione, Gianni Chiodi, il coordinatore della Struttura Tecnica di Missione, Gaetano Fontana, e il coordinatore della Struttura Gestione Emergenza, Roberto Petullà.

“L’incontro di oggi – ha detto Chiodi – ha visto la partecipazione gradita e numerosa di gran parte dei soggetti attuatori dei piani di ricostruzione degli edifici pubblici e privati. Vogliamo sapere da loro come va avanti la fase attuativa dei progetti, che come Governo abbiamo già finanziato”. “La presenza del sottosegretario di stato, Gianni Letta, che – ha ribadito il Commissario - sarà con noi in molte altre occasioni, testimonia il forte impegno assunto dal Governo nei confronti dell’Aquila, che sarà ricostruita, senza creare false illusioni nei cittadini, rispettando i cronoprogrammi presentati”. Il sottosegretario di Stato ha ribadito la necessità di sviluppare una dialettica condivisa tra tutti gli attori coinvolti, per dare una spinta positiva all’evolversi della situazione post-emergenziale in Abruzzo.

Cinque i punti all’ordine del giorno: gli interventi finanziati dal Provveditorato alle Opere pubbliche, gli interventi sul patrimonio culturale, lo stato dei lavori sulla rete idrica,  i piani di ricostruzione nei Comuni delle aree omogenee e la gestione dei Moduli abitativi provvisori (M.a.p.).

Ribadita la necessità di procedere all’espletamento delle procedure di gara per gli appalti pubblici secondo la normativa vigente. Sarà eventualmente accolta una deroga da parte del Governo solo nel caso in cui si preveda che le scadenze fissate non potranno essere rispettate, a causa di motivi non prevedibili inizialmente. Procede, intanto, il lavoro di messa in sicurezza delle chiese aquilane come previsto nel progetto “Una chiesa per L’Aquila”. Ulteriori 22 interventi saranno realizzati dalla struttura del vice Commissario per la tutela dei beni culturali, Luciano Marchetti, entro dicembre 2011, grazie ad un finanziamento di 15 milioni di euro, stanziati con decreto del Commissario Gianni Chiodi. Novità positive anche sul fronte dei sottoservizi sono state annunciate dalla società Gran Sasso Acque, che entro il 7 aprile presenterà gli studi di fattibilità sul centro storico dell’Aquila, propedeutici all’eventuale realizzazione di un tunnel intelligente in collaborazione con il Comune dell’Aquila. Infine, i Comuni del cratere appartenenti alle aree omogenee hanno presentato oggi una sintesi sulla ricostruzione nel cratere: 26 Comuni hanno già fatto convenzioni con le università italiane per i piani di ricostruzione, entro sei mesi saranno pronti, poi si procederà all’avvio dei lavori, attraverso metodologie condivise e con il supporto della Struttura tecnica di missione. Anche la gestione della manutenzione straordinaria dei Moduli abitativi provvisori (Map) sarà realizzata a breve, secondo un modello che lo stesso tavolo tecnico dovrà definire, su sollecitazione del sottosegretario Letta.

Erano presenti all’incontro anche il presidente della Provincia dell’Aquila, Antonio Del Corvo, il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, il vice commissario per la tutela dei beni culturali, Luciano Marchetti, il provveditore alle Opere pubbliche, Donato Carlea, il capo Dipartimento della Protezione civile nazionale, Franco Gabrielli, il prefetto dell’Aquila, Giovanna Maria Iurato, il commissario  straordinario dell'Ater  dell'Aquila , Piergiorgio Merli, e il consulente giuridico del Commissario, Gianlorenzo Piccioli.