ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Ricostruzione: Chiodi…su oltre 14 stanziati


Ricostruzione: Chiodi in cassa 3Mld su oltre 14 stanziati

  • Cittadini
  • Enti
  • Imprese
  • Tecnici
  • Giornalisti
di Redazione - 26/11/2010

Nel corso della conferenza stampa, il Commissario ha ricordato l’importanza della normativa di riferimento esistente riferita al sisma in Abruzzo, il decreto 39/2009, e soprattutto i fondi stanziati in esso: 14,767 miliardi di euro. La cosiddetta disponibilità “di cassa”, invece, ad oggi, risulta essere complessivamente di 3,088 miliardi di euro. Circa 800 milioni sono disponibili nella contabilità speciale dedicata alla ricostruzione, circa 245 milioni nella contabilità speciale dedicata all’emergenza e 2 miliardi di euro nella cassa depositi e prestiti. Le spese sostenute dal 1 febbraio ad oggi riguardano circa 270 milioni per la gestione dell’emergenza (divisi tra comuni, attività produttive, ospitalità alberghiera, messa in sicurezza dei beni culturali etc.) e circa 116 milioni per la ricostruzione pubblica e privata. L’importo concesso dalla cassa depositi e prestiti, soprattutto per la ricostruzione di edifici privati B e C (ricostruzione leggera) ammonta ad oggi a circa 500 milioni di euro. Il Commissario Chiodi ha poi annunciato la pubblicazione di ieri del decreto con cui sono stati finanziati gli interventi per gli edifici pubblici del centro storico per un totale di 118 milioni di euro. “Ora i soggetti attuatori potranno procedere con la programmazione e la realizzazione degli interventi nel cuore della nostra città” ha concluso il Commissario.