ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Macerie: Fontana, in …er soluzione adeguata


Macerie: Fontana, in sinergia con Ateneo per soluzione adeguata

  • Cittadini
  • Enti
  • Tecnici
  • Giornalisti
di Redazione - 30/10/2010

Si è riunito il gruppo di coordinamento per la gestione delle macerie che, insieme ai Sindaci del cratere, ha approvato il “Progetto di recupero, valorizzazione e riciclaggio dei materiali derivanti dal crollo degli edifici pubblici e privati, nonché di quelli provenienti dalla demolizione degli edifici danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009 nella regione Abruzzo”. Lo comunica il responsabile della Struttura tecnica di Missione, Gaetano Fontana, che spiega: “Il Progetto è realizzato in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila (la stessa facoltà dove insegna il prof Pierluigi Properzi, che ha sempre tanto da ridire, ma forse anche questa iniziativa a lui non è ben nota), nell’ambito dell’Accordo Quadro siglato con il Rettore al fine di sviluppare la più ampia ed intensa collaborazione sinergica nei settori di competenza e per lo svolgimento delle attività comuni ai rispettivi fini istituzionali“. Nel corso della riunione è stato illustrato il programma degli obiettivi da realizzare nell’arco dei 24 mesi. “Il programma - riferisce Fontana - prevede la definizione dei protocolli di analisi chimica e fisica delle macerie; la quantificazione delle stesse sul territorio del cratere; il ripristino ambientale della cava ex Teges e degli altri siti di stoccaggio provvisorio; le operazioni di trattamento delle macerie per il loro reimpiego nelle costruzioni di opere pubbliche, quali ad esempio gli argini del fiume Aterno“.