ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Macerie: Chiodi, chie…ttività dell’esercito


Macerie: Chiodi, chiesta la proroga per le attività dell’esercito

  • Cittadini
  • Enti
  • Giornalisti
di Redazione - 05/01/2012

Ridotto il contingente operazione "strade sicure".

Il Commissario delegato per la Ricostruzione, Gianni Chiodi, ha rinnovato la richiesta, già inoltrata a novembre 2011, al  Capo Dipartimento della protezione Civile, Franco Gabrielli, per la proroga dell’impiego del contingente delle Forze Armate per il servizio di sicurezza pubblica e per la rimozione e il trasporto delle macerie. Per le attività fino al 31 marzo prossimo, il Commissario Chiodi ha proposto, in accordo con la Prefettura dell'Aquila e con il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, di ridurre il contingente militare impiegato nell’operazione "Strade sicure" da 230 a 135 unità. Per quanto riguarda, invece, i militari impiegati nella rimozione e trasporto delle macerie, il Commissario Chiodi ha proposto di lasciare inalterato il contingente di 97 persone, nell’attesa che il soggetto attuatore, Giuseppe Romano, individui le modalità per coprire i costi con le risorse stanziate dall’Opcm 3923. Il Commissario sottolinea, infine, di aver già chiesto al Comando Operativo Interforze, che dirige le operazioni, di permanere nel territorio, ricevendo rassicurazioni in merito.