ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Firmato l’accordo per… macerie a Barisciano


Firmato l’accordo per la realizzazione del sito per lo smaltimento delle macerie a Barisciano

  • Cittadini
  • Enti
  • Imprese
  • Tecnici
  • Giornalisti
di Redazione - 30/09/2010

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione e Presidente della Regione Abruzzo ha firmato il Protocollo di intesa con la Provincia dell’Aquila, il Comune di Barisciano e il Comune dell’Aquila finalizzato alla realizzazione del Polo tecnologico pubblico, sito nel comune di Barisciano, per lo stoccaggio provvisorio, trattamento e smaltimento delle macerie derivanti dal crollo degli edifici pubblici e privati, nonché di quelli provenienti dalle attività di demolizione degli edifici danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009. L'impegno delle parti è di trattare il problema della gestione delle macerie con il coinvolgimento di tutti i comuni del cratere.
Il protocollo stabilisce di realizzare, in località Forfona, un sistema impiantistico integrato per lo stoccaggio, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti. Le macerie saranno:
- ricevute e stoccate in un’apposita piattaforma;
- trattate in un impianto mobile specifico, nelle more della realizzazione di apposito impianto fisso;
Inoltre, i materiali riciclabili derivanti dal trattamento dei rifiuti saranno stoccati in un’apposita piattaforma.
È stata poi individuata, all'interno della medesima discarica, un’area da destinare a discarica dei rifiuti non pericolosi (CER 191212: sovvalli) e non altrimenti riciclabili.
Per il supporto alle attività del sito, il Tavolo di coordinamento dei trasporti e viabilità si occuperà degli interventi di ottimizzazione di accesso e di uscita dal sito di Barisciano ed è stato infine istituito un Osservatorio Ambientale. Quest’ultimo avrà il compito di seguire tutte le fasi operative dei lavori di allestimento e gestione del polo, di predisporre relazioni periodiche sullo svolgimento di tutte le fasi ai soggetti firmatari del protocollo e di informare e sensibilizzare la popolazione interessata sulla gestione del polo e sull’utilizzo dei materiali riciclati.