ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Completata assegnazio…miglie aventi diritto


Completata assegnazione Map nei Comuni del cratere a famiglie aventi diritto

  • Cittadini
  • Enti
  • Giornalisti
di Fabrizio Caporale - 02/07/2010

L’Assistenza alla popolazione della Struttura per la gestione dell’emergenza ha completato l’assegnazione dei map nei Comuni al di fuori di quello dell’Aquila a tutti i nuclei che hanno dimostrato di averne diritto. Lo ha reso noto il vice commissario, Massimo Cialente. Le circa 80 famiglie, che avevano richiesto tali alloggi e che hanno attestato i requisiti dopo i colloqui con le commissioni di verifica, hanno formalizzato i contratti, in corso di trasmissione ai sindaci dei Comuni interessati, che procederanno alla consegna delle chiavi. I territori in cui si trovano i map in questione sono quelli delle Municipalità di Pizzoli, Tornimparte, San Pio delle Camere, San Demetrio, Navelli, Lucoli, Caporciano, Prata d’Ansidonia e Tione degli Abruzzi. Gli assegnatari sono tutti residenti nel Comune dell’Aquila e hanno ottenuto questa possibilità in virtù dell’ordinanza del vice commissario n. 6336 dello scorso 7 maggio, dopo che i map in esubero nei Comuni nel cratere erano stati conferiti dal commissario delegato, Gianni Chiodi, al Sindaco dell’Aquila, città dove, al contrario, le richieste di alloggi erano superiori alle disponibilità degli stessi. “La procedura è stata completata a tempo di record – ha dichiarato Cialente – visto che in meno di due mesi sono state soddisfatte tutte le richieste possibili delle famiglie che hanno dimostrato di vantare i diritti per avere la casa. Di questo va dato atto alla funzione dell’Assistenza alla popolazione, che ringrazio per il lavoro svolto, così come ringrazio il commissario Chiodi e i sindaci dei Comuni interessati, per la disponibilità prestata nei confronti degli aquilani ancora alle prese con le difficoltà di reperimento di un’abitazione”. Il vice commissario ha infine osservato che i map che eventualmente resteranno ancora disponibili dopo tale operazione saranno oggetto di valutazione con il commissario Chiodi, per quanto concerne il loro utilizzo in favore delle famiglie che ancora vivono condizioni di particolari emergenza.