ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Assistenza popolazion…ati tutti gli alloggi


Assistenza popolazione: Chiodi, assegnati tutti gli alloggi

  • Cittadini
  • Enti
  • Giornalisti
di Redazone - 05/09/2011

“Dentro CASE o Map anche centinaia di single. Comune riconosce validità nostre direttive e impegno SGE”. “Nonostante il numero delle persone ancora assistite sia in costante decremento, continua incessante l’impegno della Struttura per la gestione dell’emergenza. Proprio nell’ultimo periodo, grazie anche all’emanazione di direttive ad hoc per l’assistenza alla popolazione, si stanno ottenendo risultati importanti. Riconosciuti altresì da chi non sempre è stato prodigo di complimenti nei riguardi della Sge, il Comune dell’Aquila”. Così il Commissario delegato per la Ricostruzione, presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, fornendo gli ultimi numeri relativi alla situazione abitativa nell’area cratere. Dal 18 giugno ad oggi, quindi nell’arco di due mesi e mezzo, sono stati assegnati 155 alloggi del progetto CASE o Map. “Un  eccellente traguardo – fa notare Chiodi - frutto della direttiva del vicecommissario alla Ricostruzione dello scorso mese di giugno, sollecitata dallo stesso sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente. Da quando è entrata in vigore quella disposizione, è stato assegnato un numero di appartamenti davvero molto elevato, con un incremento significativo rispetto alle abitazioni che venivano conferite nei periodi precedenti all’entrata in vigore del provvedimento”. A beneficiare della suddetta direttiva le famiglie monocomponente che, da oltre due anni, erano in lista di convocazione. 114 i single in graduatoria che ancora devono essere sistemati; sono stati convocati la settimana scorsa (terza tornata) per scegliere la tipologia di alloggio ed hanno 8 giorni di tempo dalla chiamata per accettare o rifiutare. “Proprio questo ritmo di lavoro – assicura il Commissario – consentirà l’assegnazione a tali famiglie già nei prossimi giorni. A quel punto, tolte 54 persone che hanno rinunciato per una soluzione alternativa,  saranno contattati i 370 single finiti in coda alla graduatoria per aver chiesto la maggiorazione del contributo di autonoma sistemazione. Anche per loro, comunque, la soluzione è alle porte”. Per Chiodi “le procedure di assegnazione degli alloggi hanno subito un’accelerazione proprio in virtù della direttiva Cicchetti che prevede una sola chiamata (non più tre) degli assegnatari per la scelta dell’alloggio e l’abrogazione delle verifiche propedeutiche sui requisiti che ora vengono effettuate ex post”. “Dunque - conclude il Commissario - la Struttura prosegue nel suo prezioso lavoro in favore della comunità aquilana, certa di poter dare ancora risposte adeguate, come fatto finora, alle esigenze della popolazione e del territorio”.