ti trovi in Home » Informare » Archivio notizie » Assegnazione alloggi … del vice commissario


Assegnazione alloggi ed ospitalità: novità nell'ultima direttiva del vice commissario

  • Cittadini
  • Giornalisti
di Redazione - 23/09/2010

Riduzione dei tempi per le assegnazioni degli alloggi Case e Map ancora disponibili e possibilità di ospitare i nuclei familiari anche negli appartamenti dei complessi antisismici. Queste alcune delle novità introdotte da una direttiva del sindaco Massimo Cialente, firmata nella sua qualità di vice commissario, prima di rassegnare le dimissioni da quest’ultimo incarico.

Per i soli nuclei del Comune dell’Aquila, la direttiva prevede che le famiglie che abbiano titolo all’assegnazione degli alloggi saranno chiamate al massimo per tre volte per la firma del contratto e la consegna delle chiavi. In caso di indisponibilità potranno farsi rappresentare da un familiare o da una persona di fiducia, muniti di delega scritta. La mancata presentazione dopo tre chiamate senza giustificato motivo comporterà la decadenza dall’eventuale sistemazione alberghiera (sarà possibile percepire solo il contributo di autonoma sistemazione) e la famiglia inadempiente sarà collocata in fondo alla graduatoria per le assegnazioni. I nuclei familiari assegnatari di Case e Map o di un alloggio del fondo immobiliare saranno inoltre tenuti a esporre i nominativi sul campanello e sulla cassetta delle poste per ricevere rapidamente eventuali comunicazioni provenienti dalle amministrazioni competenti.

Vale invece per tutti i residenti o dimoranti nei Comuni del cratere alla data del 6 aprile 2009 la possibilità di ottenere il contributo di solidarietà di 200 euro a persona da parte di chi ospita nuclei familiari anche negli appartamenti del progetto Case e dei Map (possibilità prima esclusa), qualora l’abitazione del nucleo ospitato sia stata classificata B, C, E, F o si trovi in zona rossa.